giovedì 5 ottobre 2017

Preview Doggy Bag

La Blam! si presenta a Essen con Doggy Bag, un gioco di bluff, press your luck e asta, per 2-6 giocatori della durata di una ventina di minuti o poco più. Al momento il gioco non sembra riscuotere un super successo ma è comunque presente in diverse geeklist.
Il regolamento è disponibile, ed è già stato avvistato sui tavoli di Cannes, quindi sono andato a curiosare per capire come funziona.

Partiamo dall'ambientazione, siamo cani di strada comandati da un tal Fangin, un vero bastardo che ci obbliga a rifornirlo di ossi. Ma siamo stufi delle sue richieste e se di giorno lo accontentiamo, di notte siamo pronti a rubargli tutto il possibile da sotto il suo naso. Certo, non sarà facile perché il boss è un veterano e dorme sempre con un occhio aperto. Per ora ci siamo, l'idea regge, andiamo alle fasi di gioco.



Ogni round si divide in tre fasi. Nella prima un giocatore determina il numero comune di ossi dovremo cedere dal nostro pool segreto (abbiamo uno schermo e una dotazione iniziale uguale tra i 5 colori) e pagare a Fangin mettendoli nella sua borsa. Segretamente le preleviamo e le deponiamo nel sacchetto.
Nella seconda fase si selezionano i ruoli in ordine di turno, dal primo giocatore e in senso orario. Sono tessere disposte in fila e numerate da 0 a 7, dove quest'ultima è la più vicina alla tessera che rappresenta Fagin. I numeri indicano quanti ossi potremo prelevare dalla borsa senza trovare ossi neri. Accanto al numero c'è anche un potere speciale da attivare se possibile.
Il furto. Partendo dal giocatore con il numero più alto, egli comincia a prelevare ossa dal sacchetto.
- Se ne pesca uno nero lo pone davanti al suo schermo insieme a tutti quelli grigi; il resto di quelli pescati è perso e viene messo sulla tessera Fangin e il turno finisce.
- Se arriva al numero indicato dalla tessera ruolo mette tutti gli ossi davanti allo schermo, il suo turno finisce ma anche il round per tutti gli altri giocatori.
Se un giocatore pesca il suo terzo osso nero viene eliminato dalla partita.

La partita termina con una vittoria istantanea se rimane un solo giocatore in gioco, se vengono pescati tutti gli ossi neri o se non ci sono più ossi dietro gli schermi. Chi ha più punti in relazione agli ossi davanti a sé e secondo lo schema qui a fianco, è il vincitore.
A un impianto di gioco molto semplice sono poi stati innestati alcuni poteri che danno un po' di controllo sulla situazione, come la possibilità di guardare nella sacca, pescare e scartare, gestire il primo giocatore e gli ossi neri, etc.
Accettando che un giocatore possa essere eliminato qualche minuto prima della fine di una breve partita, il gioco sembra un compromesso interessante tra bluff e fruibilità. A parte il tema furbetto, Doggy Bag non sembra offrire grossi spunti di originalità, ma non metterà nemmeno in imbarazzo quei giocatori poco avvezzi al bluff, anzi, introducendoli a titoli di questo tipo. Concederò sicuramente una prova a questo titolo, vista anche la possibilità di giocarlo in una variante per bambini (+6). Che ne dite? Pronti a cercare di rubare gli ossi al cane?

1 commento:

  1. Sembra carino. Non mi dispiacerebbe vedere qualche foto in più sul gioco.

    RispondiElimina