giovedì 29 giugno 2017

MammuZ. Giochiamo a estinguere animali alla faccia della Bramb...

Ultimamente ho cominciato sempre più spesso a regalare giochi agli amici non giocatori, niente di particolarmente impegnativo eh, siamo sempre intorno alla manciata di euro e alla pesca negli outlet di giochi che se non sei un purista apprezzerai sicuramente. In questo target rientrano sicuramente i giochi di carte economici di stampo tedesco, quelli che la Abacusspiele o la Amigo producono ogni anno in quantità industriale. Oggi vi parlo di un prodotto della prima portato in Italia dalla dV Giochi, MammuZ.

Si tratta di una scatoletta portatile con una sessantina di carte e un foglio di regole piuttosto semplici. Le carte hanno una distribuzione piramidale, 2 carte da due, 3 carte da tre, 4 carte da quat... I giocatori (da 3 a 7) dovranno gestire la propria mano di carte e cercare di smerciarle agli altri giocatori dichiarando e mentendo su cosa metteranno sul tavolo coperto; nello stesso round, a turno, anche gli altri potranno mettere in gioco altre carte della stessa tipologia incrementando il branco... ma quando esistono 5 tigri dai denti a sciabola e sul tavolo ne sono state dichiarate 7 c'è qualcosa che non va... infatti il giocatore immediatamente successivo a colui che cala delle carte potrà dubitare e guardare una delle carte appena giocate. Se sgama una bugia, il bugiardo prende in mano tutto il branco, altrimenti è lui a dover prendere in mano tutte le carte... ma se esce un dinosauro spuntano le regolette speciali.

martedì 27 giugno 2017

Whitehall Mystery (Giochi Uniti)

Nonostante abbia apprezzato Letters from Whitechapel, esso non è mai entrato a far parte della mia collezione a causa della durata spesso superiore alle 2 ore, che non è nulla di male in sé, ma che lo rende difficilmente giocabile per me. Con piacere ho scoperto qualche mese fa che gli autori erano al lavoro su un nuovo gioco che riprendeva l'ambientazione e il flavour. Sto parlando di Whitehall Mystery, gioco di bluff e deduzione che si sviluppa sulla classica mappa di Londra che abbiamo imparato a conoscere e che ci cala nei panni di investigatori e criminale nell'anno 1888.

Lo scopo di Jack è raggiungere, durante 3 manche i 3 punti che ha predeterminato in tre diversi quadranti della plancia rispetto al quarto, il suo punto di partenza; per farlo avrà a disposizione 15 mosse più alcune tessere speciali (muovi attraverso un vicolo di quartiere, muovi sul fiume con la barca, muovi doppio con la carrozza).

domenica 25 giugno 2017

10 cose che i designer devono smettere di fare


Oggi mi sono guardato questo video di Vasel dal suo canale The Dice Tower. Qualcosa non l'ho capita proprio bene perché si sono sbizzarriti in . Volete sapere quali sono le 10 cose che lui e la sua cricca ci consigliamo di smettere di fare? Ecco la lista tradotta da Stefano Negro:

10
Zee: Non inseguite le mode o i meme del momento per farci un gioco
Sam: Non fate giochi troppo lunghi
Tom: Non progettate giochi usando saghe o personaggi popolari di cui non detenete i diritti.

9
Zee: Non imponetevi limitazioni arbitrarie
Sam: Non buttate tutto nel lavandino (non mettete in un gioco una accozzaglia di meccaniche che vi piacciono)
Tom: Non cercate di proteggere il vostro gioco con brevetti o copyright

giovedì 22 giugno 2017

Shelby - Avventure di un topino in campagna

Eccoci al primo argomento un po' distante dai giochi da tavolo che vi propongo qui sul blog. Oggi vi parlo di Shelby, un intraprendente topolino che dovremo guidare e accompagnare nelle sue avventure.

Shelby - Avventure di un topino in campagna è un librogame basato interamente su illustrazioni, un po' come i libri silenti.

Il libro è stato pubblicato, sono andato a controllare, attraverso CreateSpace, una piattaforma indipendente che permette l'autoedizione dei propri lavori.

Potete comprare Shelby su Amazon.it

lunedì 19 giugno 2017

Kinderspiel des Jahres per Ice Cool

È Ice Cool a vincere Kinderspiel des Jahres 2017. Lo comunica la giuria sul sito ufficiale del premio e attraverso il profilo Twitter.
Ancora una delusione per gli autori italiani, rappresentati quest'anno da Carlo A. Rossi con la Foresta Incantata.
A questo link è possibile seguire il live streaming dell'evento.




mercoledì 14 giugno 2017

Day One per le novità estive dv Giochi

Il 14 Giugno è arrivato e siamo al day one per gran parte delle uscite estive di dv Giochi. Saranno disponibili da oggi nei negozi i seguenti giochi:
Tikal
Amun-Re
Armi e Acciaio
Above and Below, Foresta Sotterranea e Labirinto del Deserto

Se per Tikal e Amun-Re c'è poco da dire, essendo due classici che tornano a disposizione del grande pubblico, per Armi e Acciaio abbiamo già speso qualche parola in questa news. Nonostante abbia assaltato più volte l'unico tavolo con il mockup disponibile per Play non sono riuscito a provarlo... i commenti (spesso entusiastici) letti in rete hanno confermato la lettura del regolamento al tempo del Kickstarter e non hanno fatto altro che coltivare il mio interesse. E voi che ne dite? Siete attratti da questo gioiellino in formato tascabile?

martedì 13 giugno 2017

Witness (Ystari)

Vista la calura estiva e conseguente abulia, penso che vedrete più video qui sul blog che non pezzi scritti. Inoltre prevedo una leggera virata anche sugli argomenti, non credo parlerò più solamente di giochi da tavolo ma finirò più di una volta oltre il confine.

Il protagonista di oggi è Witness, gioco completamente dipendente dalla lingua, per la sola combinazione di 4 giocatori, pubblicato qualche anno fa dalla Ystari.





giovedì 8 giugno 2017

La valle dei mercanti (Devir)

Qualche settimana fa mi sono ritagliato un pomeriggio per giocare con ilBotta e un altro amico, in questo momento non ricordo se fosse durante uno dei ponti primaverili o se fosse un venerdì particolarmente scarico al lavoro.
Come riscaldamento, in attesa del ritardatario che poi ha tirato il bidone completo, ho estratto dallo zaino La valle dei Mercanti, traduzione per il nostro mercato di Dale of Merchants che Devir Italia ha presentato a Play. Questo titolo è di un piccolo editore finlandese, Snowdale Design, di cui avevo mai sentito parlare proprio in relazione alla bontà di questa proposta.

Il gioco è un filler di sole carte (più una plancetta non proprio indispensabile) basato su deck building, collezione set e gestione della mano. Lo scopo è quello di vincere una corsa alla collezione di mazzetti di carte di valore esatto e crescente. Il mezzo è un classico loop in cui utilizzo le carte che ho in mano per acquistarne altre, queste finiscono in un mazzetto degli scarti che tornerà poi a ripopolare la mia mano quando il mazzo di pesca si esaurisce. A tutto ciò aggiungete un botto di abilità diverse date da ciascuna carta.



Dopo una rapida spiegazione, ilBotta macina regolamenti da anni e non c'è da andare per il sottile con lui, si parte scegliendo la configurazione di razze base. Ecco qui la prima particolarità. Il mazzo di gioco viene composto a piacere scegliendo tra un pool di razze, più o meno interattive, più o meno complesse da maneggiare. Se dovesse uscire in italiano la seconda confezione che contiene altre 6 razze il gioco diventerebbe veramente molto vario offrendo esperienze di gioco decisamente personalizzabili.

Mi sembra di ingranare bene, ma mi sembra sempre di farlo anche quando prendo le peggio randellate a Innovations dopo che ho conquistato liscio le prime tre ere. Infatti dopo qualche tentennamento... le carte scoperte nel display non sono poche e di testo da leggere ce n'è a bizzeffe... ilBotta comincia a macinare set uno dietro l'altro. Ahi.


A questo punto vorrei soffermarmi un attimo su ambientazione e grafica. I mercanti di cui parla il gioco sono animali resi più o meno antropomorfi; i mazzetti dei diversi Lo stile del disegno non saprei identificarlo, forse onirico o forse fiabesco, ma è comunque un tratto molto piacevole e direi anche ispirato, una buona prestazione per l'autore del gioco (Sami Laakso) che da one man show ne è anche il disegnatore.

La partita, come detto una corsa a chi completa per primo l'obiettivo, è rimasta tesa fino alla fine. Al completamento del mio settimo mazzetto però il mio avversario era avanti un paio di mosse e a meno di colossali errori... La situazione non si è trascinata e nonostante avessi capito di non poter vincere non è montata la frustrazione, potevo sempre sperare che gli arrivasse una mano di carte particolarmente sfortunata o che un fulmine lo colpisse.

In definitiva La valle dei mercanti è un buon filler, dalle dinamiche semplici e modulabile sui gusti dei giocatori. Il punto debole è tutto nella quantità di testo delle carte, una volta in mano non è un grosso problema perché già le conosci e hai tempo tra un turno e l'altro per una veloce rilettura, ma quelle sul display invece (soprattutto nella prima metà della partita) sono veramente fastidiose da leggere; per un giocatore potrebbe essere un prezzo minimo da pagare, mentre potrebbe fare storcere il naso a un occasionale.

Volete dare un'occhiata ai materiali? Qui di seguito o sul nostro canale YouTube potete vedere il breve unboxing che abbiamo registrato. Come sempre vi invito a iscrivervi, commentare e clickare sulle pubblicità del blog per donarci 10 centesimi e far diventare ricchi i negozianti a cui poi li daremo per comprare altri giochi :P



martedì 6 giugno 2017

Intervista a Nicola DeGobbis. Need Games

Stuzzicato da qualche news che si rincorre in rete e dall'intervista fatta da Gioconomicon a Play e che potete vedere qui, volevo sapere qualcosa di più su Nicola e sul nuovo player che sia affaccia sul mercato: Need Games.

Ciao Nicola, per prima cosa ti andrebbe di presentarti ludicamente ai nostri lettori?
Ciao a tutti, sono Nicola Degobbis e sono un giocatore! Ho iniziato a lavorare nell'ambiente ludico 4 anni fa portando in Italia la Pathfinder Society. Dopodiché ho lavorato in Wyrd come direttore marketing e comunicazione, curando i lanci di Numera, Mouseguard e The Strange.
A fine 2015 sono diventato il coordinatore italiano della D&D Adventurers League.
Ho fondato quest’anno Need Games, un’azienda che si occupa di GDR e BG, portando in Italia come primo progetto 7th Sea.

giovedì 1 giugno 2017

TorreCon 2017

A tutti i giocatori e non di Brescia,  provincia e non. Dopo il successo dello scorso anno torna il Torrecon in quel di Cigole (BS).
L'evento si svolgera domenica 4 giugno dalle ore 10 con ingresso gratuito presso il suggestivo parco di palazzo Cigola Martinoni. Organizzatori la torre d'avorio con i goblin di Verolanuova insieme alle associazioni del dadodadodici e terre ludiche. Da segnalare una fornitissima scelta di giochi da provare durante tutto l'arco della giornata con gli organizzatori che saranno felici di aiutarvi nei regolamenti. Eventi di punta in programma sono il costplay contest, il torneo dell'intramontabile coloni di catan e la partecipazione del gruppo di gdr di patronus ispirato alls saga di Harry Potter e molto altro ancora. Tutte le informazioni sul sito dedicato all'evento www.torrecon.it
Partecipate numerosi.