giovedì 29 dicembre 2016

Iberian Rails (Monsoon Publishing)

Ogni tanto mi capita di spulciare la classifica degli hotness di BGG, non poi così spesso perché non è che rispecchi proprio i miei gusti, e la settimana scorsa mi è capitato di notare il titolo di un ferroviario, Iberian Rails, che sta raccogliendo fondi in questo momento su Kickstarter (ecco spiegato il balzo in classifica).
Si tratta di un gioco di media difficoltà (tendente al semplice) per 2-5 giocatori a base di costruzione di tratte e speculazione sulla azioni delle compagnie con un interessante sistema di selezione delle azioni; opera prima di Tony Chen e pubblicato dalla neonata Monsoon Publishing. Ma prima di parlare di questo aspetto che ha attirato la mia attenzione, parliamo dell'immagine sulla scatola... personalmente la trovo fantastica! Forse un pochino scura, ma sicuramente attraente nel suo assimilare la ferrovia a un ottovolante. Lo stile di David Cochard poi, che poi ritroveremo nelle immagini dei 12 personaggi, è un'evoluzione di quello già visto in Papà Paolo (Quined Games, Essen 2016) e lo trovo azzeccato.

mercoledì 28 dicembre 2016

giovedì 22 dicembre 2016

Unboxing Martians: A Story of Civilization (RedImp Games)

Ve l'avevo detto che lo compravo... e infatti eccolo qua, Martians: A Story of Civilization è finito sul nostro tavolo, pronto per essere unboxato.
Come potrete vedere i materiali sono decisamente buoni, impreziositi probabilmente dalla campagna Kickstarter, di cui però non vedrete di add-on, che sicuramente ha influenzato la qualità della copia retail.
Partecipiamo al video io, ilBotta, Elerand alla regia e Sophie in qualche comparsata con la sua manina curiosa. Come potete vedere la palette di colori caldi propri del nostro immaginario del pianeta rosso dominano tutta la produzione, senza però risultare stucchevoli o fastidiosi. La copertina, contrariamente alle mie aspettative, ha suscitato pareri contrastanti; io la trovo bellissima, molti altri non ne apprezzano per nulla lo stile. Voi lettori che ne dite?

martedì 20 dicembre 2016

Yokohama (OKAZU Brand)

Uno degli editori che in questi anni si sta distinguendo nel frizzante panorama dell'estremo oriente è sicuramente la OKAZU Brand (String Railway, Trains, Sail to India), che quest'anno ha proposto Yokohama, finanziato anche su Kickstarter, gioco per 2-4 giocatori della durata indicativa di 90 minuti.

Questo gioco ci calerà nei panni di mercanti giapponesi dell'era Mejii, un momento di fermento economico che ha visto un incremento esponenziale dell'esportazione dei prodotti nipponici parallelamente a una forte modernizzazione del paese. Nel mezzo di questo fermento economico ci poniamo noi, presidenti di una arrembante società, pronti a spendere i nostri assistenti per ottenere il massimo risultato.

Cosa offre di interessante la lettura del regolamento?

giovedì 15 dicembre 2016

Unboxing Scythe (Ghenos Games)

Ci credete che non siamo riusciti a entusiasmare neppure con questo gioco Elerand? Un po' lo snob anche questa volta l'ha fatto, sbuffando all'apertura della scatola, alla visione del tutorial, al setup e anche per mezza partita buona... poco importa se le prime stelle le ha piazzate tutte lui a sorpresa. Alla fine Scythe, ha fatto però il suo sporco lavoro e ha coinvolto tutti i giocatori al tavolo con rosicata finale sulla chiusura della partita secca, alla sesta stella de ilBotta.

Subito prima di giocare, con una voce roca da malanno stagionale, abbiamo filmato per voi l'unboxing della confezione, giusto per farvi sbavare sulla sontuosità dei componenti, nel caso le altre immagini in rete non bastassero. Come al solito qualche imprecisione (non ho riconosciuto le carte fabbrica per esempio) che non mancherete di notare, ma è il bello della diretta.


martedì 13 dicembre 2016

For Sale [unboxing+recensione] (ilBotta)

Era agosto, caldo, sole, barbecue acceso, pollo che sfrigolava, sangria in mano, birra in frigo, costume addosso e tavolo apparecchiato di scatole di giochi!
Tra quelle scatole c'era For Sale e, dopo una partita post-abbuffata a Abyss, sul tavolo finisce questo titolo (che tra le altre cose era da tempo nella Whis list).
Gioco che ha avuto una riedizione con grafica e materiali migliorati...mentre il flusso di gioco resta lo stesso.
Nella scatola troviamo regolamento, 30 carte di un formato "strano" con valore da 1-30 rappresentanti gli immobili da acquistare tramite un asta (con immagini veramente belle però) 30 carte con valore da 0-15000$ con grafica che richiama gli assegni e 70 monetine valore 1000$.
Setup velocissimo...dividere le monete in numero uguale e darne una pila a ciascun giocatore, mescolare i due mazzi di carte e si è pronti a giocare.

martedì 6 dicembre 2016

Martians: A Story of Civilization (RedImp Games)

Nonostante sia uscito mesi fa, e nonostante mi abbia incuriosito fin da subito, solo ieri sera sono riuscito a vedere The Martian, film interpretato da Matt Damon che racconta di un astronauta sopravvissuto a un incidente su Marte e che deve continuare a sopravvivere con le sue sole forze. Il tam tam sui social ha decretato che questo film ha di certo suscitato l'interesse del mondo nerd, data anche l'accuratezza scientifica su cui poggia la fiction imbastita dallo scrittore del racconto originale.

Tra blockbuster e sonde inviate sul nostro vicino di casa, la scimmia per il pianeta rosso ha completamente contagiato il mondo dei giochi da tavolo con ben una decina di titoli in uscita in questi ultimi diciotto mesi. Nonostante non ami particolarmente le ambientazioni spaziali e fantascientifiche, da qualche settimana rimiravo Martians: a story of civilization, tanto da iniziare lo studio di un regolamento definitivo universalmente orrendo. Il gioco ci pone nei panni di coloni divisi in corporazioni (una per giocatore) che dovranno sopravvivere alla dura vita marziana facendo fronte al fabbisogno di energia, acqua, igiene, cibo e così via, e al tempo stesso dedicare parte del nostro tempo all'esplorazione del territorio vicino alla nostra installazione.

giovedì 1 dicembre 2016

Unboxing Longhorn (Blue Orange Games)

Il 2013 ha visto la Blue Orange alla ribalta con la presentazione di un pacchetto di giochi piuttosto ampio, caratterizzato dalla presenza di Cathala come autore o come sviluppatore e dalla relativa economicità (la maggior parte li portavi via da Essen con 20€ o meno).
Il gioco di questa serie a cui ho fatto il filo più volte è stato Longhorn, ambientato nel vecchio west e incentrato sulla sfida tra due fuorilegge intenti a rubare vacche. Alla fine non me lo sono mai comprato, nonostante sia un veloce gioco per 2 e sia sempre alla ricerca di questo tipo di prodotto, ma alla fine ci ha pensato ilBotta a procurarselo.