lunedì 30 marzo 2015

now press Play! Red Glove

Torniamo con la rubrica now press Play! e vediamo calare un manipolo di uomini con le mani guantate di rosso; con barbarici intenti scendono dalla Cisa e dilagano nelle lande padane. I ragazzi di River Forge hanno le loro armi nel pugno, cubettame nel destro e d6 nel mancino. Oggi tocca a Red Glove rendere conto delle sue intenzioni:

Perché i nostri lettori che verranno a Play Modena dovrebbero passare dal vostro stand?

Beh, perché a Play lo stand Red Glove sarà ricco di iniziative e novità. Innanzitutto ci sarà Vudù, fresco di ristampa, e arricchito dalla prima espansione. Troverete anche il nuovo gioco della linea Fun, Giù dal Trono, e una bella sorpresa nella nostra Area Anteprime.

venerdì 27 marzo 2015

now press Play! Clementoni

La totalità dei nostri lettori è gente informata e avvezza al gioco da tavolo, a loro ci rivolgiamo per scelta. Alle volte snobbiamo (mai quanto lo Snob) i prodotti al di fuori della nostra nicchia, storcendo il naso di fronte a giochi destinati a un pubblico molto ampio e ad alcune licenze appiccicate sopra a vecchi classici. Con questo capita di precludersi la scoperta di progetti ben studiati. Oggi, in controtendenza, diamo spazio a Francesco Berardi, autore e product manager del colosso marchigiano Clementoni, società attiva nella grande distribuzione italiana e presenza costante negli ultimi anni a Play.

Perché i nostri lettori che verranno a Play Modena dovrebbero passare dal vostro stand?

Stand? Quale stand? Clementoni non avrà uno stand, ma sarà presente con dei tavoli dimostrativi all'interno della Family Arena (Pad. B) e con delle scatole in vendita presso il negozio Lo Stregatto.

mercoledì 25 marzo 2015

Glass Road. Dove il vetro vale più dell'oro (lo Snob)

Inizio subito questo post con un mea culpa. Sì perché, se nei precedenti articoli ho bistrattato gli amici compulsivi del nostro gruppo, rei di essere la causa di serate passate a provare i loro acquisti mediocri (a mio avviso s’intende) frutto della ludico ingordigia di cui soffrono, stavolta è proprio grazie a loro (anche se in maniera indiretta) che è arrivato sul nostro tavolo questo titolo che aspettavo da più di un anno. Avevo sperato di poterlo provare alla Play 2014, ma non c’era. Nel frattempo mi ero documentato su tutto ciò che usciva nei vari blog, ma alcune perplessità mi frenavano. Lo acquisto? Non lo acquisto? E le ruote? Troppo macchinose? E le carte specialisti? Dati i miei gusti molto particolari, e la mia propensione a filtrare attraverso complicate valutazioni di cui nemmeno io sono del tutto consapevole i titoli da acquistare, avevo optato per aspettare Play di quest’anno. Invece eccomi accontentato in anticipo! Grazie compulsivi!

L’ambientazione, per chi non conoscesse Glass Road, è quella della produzione del vetro e mattoni nella foresta Bavarese lungo la famosa Via del Vetro, ideato dall’altrettanto famoso Uwe Rosenberg, papà di Agricola, Le Havre etc, e localizzato dalla Cranio Creations (da 1-4 giocatori).

lunedì 23 marzo 2015

now press Play! Asterion Press

Ancora una volta l'invito: now press Play! Il tempo corre veloce, l'evento si avvicina e Asterion Press non vuole rubarvi minuti preziosi. Risposta al fulmicotone che non lascia spazio a repliche. La parola a Max, esponente dell'ermetismo emiliano:

Perché i nostri lettori che verranno a Play Modena dovrebbero passare dal vostro stand?

sabato 21 marzo 2015

Unboxing Courtier (AEG)

Forse il nome Philip duBarry non vi dice niente, o se siete onnivori come nel mio caso vi suona famigliare ma non sapete dargli un volto. Questo designer (qui il suo blog) si è ritagliato un angolo di notorietà con la sequenza di giochi: Revolution!, Courtier, Kingdom of Solomon, Canalis e il recente kickstarter Spirits of the Rice Paddy.

A Essen mi sono procurato una copia di Courtier, uno dei titoli più leggeri (10+) ambientati nel cosmo fittizio e allargato che la Alderac (AEG) ha deciso di chiamare mondo di Tempest. In questo titolo per 2-4 giocatori ci troveremo catapultati a corte, tra intrighi e giochi di potere, cercando di influenzare personaggi di spicco che potranno permetterci di realizzare le petizioni e di conseguenza avanzare una carta dopo l'altra verso la vittoria.

giovedì 19 marzo 2015

now press Play! Cranio Creations

Torna now press Play! e a finire sul banco degli imputati questa volta è Lorenzo Tucci Sorrentino di Cranio Creations, anche quest'anno attiva sia nella localizzazione sia nella produzione di titoli propri. Oltre ai giochi in catalogo (in costante espansione), come potrete leggere di seguito la C.C. ci darà la possibilità di provare in anteprima i prototipi di alcuni dei giochi che potremo avere nel corso del 2015 sul nostro tavolo. Anche per Lorenzo la domanda standard:

Perché i nostri lettori che verranno a Play Modena dovrebbero passare dal vostro stand?

La risposta è facile, perché siamo grossi, belli e simpatici. :-) A parte gli scherzi, la domanda non è perché dovreste farlo, è perché non dovreste?

martedì 17 marzo 2015

now press Play! Fever Games

Secondo appuntamento della rubrica now press Play! con Emanuele Pierangelo di Fever Games, giovane editore localizzatore di Epic Resort. Abbiamo già avuto il piacere di ospitare sulle nostre pagine digitali questo nuovo player del mercato italiano e che terremo d'occhio in attesa di sapere quale sarà il prossimo titolo che pubblicheranno, progetto a cui stanno lavorando in queste settimane. Anche a lui abbiamo posto la seguente domanda:

Perché i nostri lettori che verranno a Play Modena dovrebbero passare dal vostro stand?

Dopo anni presenti come visitatori, Play 2015 sarà la nostra prima fiera da editori e siamo emozionatissimi all'idea di trovarci per la prima volta dall'altra parte dello stand.

Fin dall'inizio ci siamo fissati come obiettivo principale quello di creare un rapporto diretto con giocatori, associazioni e negozianti, non vediamo l'ora di conoscervi e farvi divertire!

venerdì 13 marzo 2015

Viceroy: successo piramidale! (ilBotta)

Un titolo che a Essen era nella nostra lista della spesa era Viceroy, gioco da 1-4 giocatori creato da Yuri Zhuravlev ed edito dalla Hobby World. Ci aveva da subito incuriosito parecchio, vedendoci un ampio ventaglio strategico, una grafica stupenda e una durata contenuta. Un gioco di aste e strategia con un idea interessante del dover disporre a piramide i vari personaggi che nel gioco si vanno a schierare (non a caso infatti, il "motto" di Viceroy è: crea la piramide del potere).

Senza entrar troppo nei dettagli, il gioco è diviso in due fasi: fase asta, dove ogni giocatore punta segretamente un numero di gemme di un tal colore per ottener la supremazia e aggiudicarsi una carta personaggio di quel tal colore e fase sviluppo dove i giocatori possono giocare (schierare) fino a tre personaggi in mano e attivare determinate caratteristiche che i personaggi hanno in base al livello. Interessante che il livello di un personaggio lo decide il giocatore stesso, pagando il costo appropriato per schierarlo nella piramide dei nostri personaggi.

mercoledì 11 marzo 2015

Unboxing Epic Resort (Fever Games)

Tra i tanti titoli usciti su Kickstarter l'anno scorso, quello che ha sollevato più discussioni nel gruppo relativamente all'ambientazione è stato Epic Resort, edito dalla Floodgate Games e localizzato in italiano dalla Fever Games.
Facendo un salto sulla pagina di BGG posso snocciolarvi qualche dettaglio tecnico: si tratta di un card game, un deck building con spruzzata di piazzamento lavoratori per 2-4 giocatori (gli utenti consigliano di giocare in 3 per la migliore esperienza). Dalla descrizione scopriamo che il gioco si articola in più round divisi ognuno in 4 fasi, e si continua fino a esaurimento dei mostri. Mostri appunto che hanno il becero intento di attaccare il vostro resort, angolo di paradiso che cercherete di difendere con unghie, denti e l'aiuto di ospiti epici!

lunedì 9 marzo 2015

now press Play! Raven

Manca poco più di un mese all'inizio di Play Modena, evento centrale del panorama ludico italiano programmato per l'11 e 12 Aprile, e abbiamo deciso di aprire una nuova rubrica dal titolo now press Play! Lo scopo è quello di dare voce agli editori facendoli rispondere a una semplice domanda. Riusciranno a emergere tra i settanta espositori accreditati e a convincervi a dedicare loro una parte della giornata? Iniziamo con Enrico di Raven Distribution.

Perché i nostri lettori che verranno a Play Modena dovrebbero passare dal vostro stand?

Per molta gente del settore, potremmo ricordare la risposta "la pace nel mondo" alla domanda "quale sarebbe il tuo desiderio se diventassi Miss Italia?" Concludere semplicemente e in fretta dicendo il solito luogo comune: perché i nostri giochi sono più belli, perché costano meno ecc...ecc... non è proprio quello che ci sentiamo veramente di dire.

giovedì 5 marzo 2015

Unboxing Glass Road (Cranio Creations)

Alla fine Uwe entra sempre nelle nostre case! A volte lo fa bussando discretamente, altre come questa lo fa sfondando una finestra con un gioco del peso letterale di due mattoni, anche Glass Road infatti, titolo del 2013 di Rosenberg, potrà godere dell'attenzione del nostro gruppo nelle prossime settimane. Intanto vi diamo la possibilità di sbirciare gli ottimi materiali con l'unboxing di questo gioco per 1-4 giocatori (consigliato dalla comunità geek per il gioco 1vs1! E sapete quanto ci tengo!) che vi porterà sulla strada del vetro della ultra centenaria tradizione della foresta bavarese.

Tra scelta simultanea delle azioni (presa di peso dalla sua opera su licenza Farmerama), piazzamento tessere e una rondella personale (meccanica già esplorata in Ora et LaboraLe Havre: Ancora in Porto) vi troverete comodi come mastri artigiani della nobile arte vetraria?

martedì 3 marzo 2015

Kraby (il Papone)

Sulla scatola, una spiaggia con in lontananza una nave a vele spiegate ed in primo piano un grosso GranKio rosso con la benda da pirata. La mia bambina riconosce subito il suo stile e capisce dalla confezione che Kraby è il suo nuovo gioco. Non deve leggere che è della Granna e importato da Red Glove e non gli importa che l’autore sia Adam Kaluza, lo stesso di Hooop! Lei sente solo l’attrazione per questa immagine che, rivela poco del gioco ma stimola la giocosità.

Aprendo la scatola e leggendo le istruzioni capiamo subito di “aver preso un granchio”. Infatti il gioco non riguarda i pirati, ma ci vede nei panni di pescatori che dopo aver posizionato degli amichevoli granchietti colorati di plastica nella propria stiva (a vista davanti il nostro schermo), devono creare degli insiemi dello stesso colore, pescando e posizionando delle tessere sul tabellone. Più il branco è grande più punti si prendono. Ovviamente non posso pensare solo ai miei insiemi, ma nel posizionare devo cercare di rompere “le chele” ai miei avversari.