mercoledì 15 novembre 2017

A momenti le prendo da un bambino di 8 anni

L'essere umano sa essere straordinariamente presuntuoso, e questa volta ci sono cascato anche io, dritto come un salame.

Un paio di giorni fa è venuta a trovarmi mia madre, professione tata, di quelle che ti mettono in riga anche i piccoli Hitler ma soprattutto i genitori più scapestrati. Con lei viene uno dei suoi bambini, Luca, 8 anni e faccino pulito. Senza che fossi io a entrare in argomento giochi, stranissimo, Luca mi ha chiesto se possedessi una scacchiera e divertito gli ho risposto [mentendo] che l'avevo ma che non ero certo di ricordare come si piazzassero i pezzi. "Te lo spiego io..."

Ho preso la scacchiera dallo scaffale, rimpiangendo di non poter invece prelevare un altro titolo della mia collezione magari un po' più moderno e con meno millenni sulle spalle, e abbiamo intavolato una partita. Ho finto di non ricordare dove si mettesse il Cavallo, su che lato schierassero i due colori e persino che inizia sempre il bianco. Luca mi ha corretto sempre, è stato molto attento, ma mi ha infastidito il suo atteggiamento saccente... adesso ti sistemo io...

mercoledì 8 novembre 2017

Digital Board Game WK45

Niente, il report del terzo giorno di Essen non sono riuscito a scriverlo anche perché nonostante avessi riservato diverse ore al gioco alla fine sono spuntati diversi appuntamenti imprevisti e mi sono seduto al tavolo ben poco. Vi lascio giusto questa foto di Time Arena, che con un gameplay semplice e intuitivo, un costo contenuto e materiali accattivanti, propone una delle tante declinazioni dell'uso delle clessidre che si sono viste a Essen.



Non chiuderò nemmeno con un report finale, vi dico solo che quest'anno si è arrivati a 182.000 biglietti staccati e le release hanno sfondato il muro delle 1200... impressionante.

venerdì 27 ottobre 2017

Essen 2017 - giorno 2

Oggi ero proprio tentato di darvi buca ma un hamburger di quelli giusti mi ha risollevato la serata. Vi scrivo qualche riga e su YouTube trovate tre nuovi video (domani conto di registrare qualche altra video presentazione dei protagonisti italiani di questa Esse), anche se ho mancato clamorosamente la visita all'esposizione di tutti i giochi riservata alla stampa e che ha già definitivamente chiuso.

Su lato autoriale gran giornata, super positiva. Vi faremo sapere :)

La giornata è iniziata con Okanagan, secondo gioco di Emanuele Ornella; non mi ha convinto del tutto, della nostra prova ha beccato di interazione tra i giocatori, Ognuno ha scelto la sua strada e la sua zona in cui agire; in più mi sembra che aggiunga veramente poco al panorama attuale dei giochi.
La seconda partita se l'aggiudica il professor Evil and the citadel of Time della Fun Forge. Ci era stato spoilerato che il gioco non è proprio il massimo, ma ci troviamo con il ludico impenitente che ormai ascoltato tutta la spiegazione e decidiamo di provarlo comunque. Il risultato è un gioco con del potenziale ma veramente troppo troppo frustrante.