martedì 17 gennaio 2017

West of Africa (ADC Blackfire)

Tra i giochi presentati a Essen, West of Africa è entrato nel mio radar per qualche giorno per uscirne velocemente subito dopo durante le multiple scremature che la quantità di novità ha forzatamente imposto... forse l'ho catalogato un po' troppo frettolosamente tra i not for me. In questi giorni ho visto il regolamento nella cartella dei da leggere e gli ho buttato un'occhiata... vediamo se ho mancato il colpo o se l'istinto mi ha detto bene nel non approfondire il titolo.

WoA è un pick-up and deliver con elementi di area control ambientato nell'arcipelago delle Canarie. In qualità di mercanti, da 2 a 5 giocatori dovranno coltivare beni, venderli, costruire edifici e cercare di divenire Alcalde delle isole, tutto finalizzato a guadagnare oro e vincere la partita... niente di trascendentale, anzi, un po' tutto quello che siamo abituati a fare in un classico german da 60 minuti, ma con un'ambientazione un filo più insolita.

giovedì 12 gennaio 2017

Unboxing Tales of the Arabian Nights (Giochix.it)

Unboxing di Tales of the Arabian Nights, epico gioco per 1-6 giocatori pubblicato in italiano da Giochix.it grazie alla raccolta fondi realizzata lo scorso anno tramite la piattaforma italiana Giochistarter... serve aggiungere altro?
Qualche settimana fa scrissi che il gioco più atteso del 2016 era Scythe, bhe, TotAN era al secondo posto, dietro giusto un soffio a causa della sua particolarità... gioco vecchiotto, prono al downtime e fortunoso. Ma al tempo stesso capace di far vivere avventure dal sapore orientale che non riuscirete a non raccontare nei giorni successivi nonostante siate german fighetti. Ok, forse sto esagerando e gli amanti di Uwe e Stefan potrebbero non amarlo alla follia, ma la bontà del prodotto in quanto a mix tra storytelling e librogame è innegabile... nobile progenitore di Above & Below.

martedì 10 gennaio 2017

Railroad Revolution… la coperta non è corta (il Niubbo)

Cari lettori non ho intenzione di scrivere una recensione tecnica Railroad Revolution visto il considerevole numero di bloggers che lo hanno già fatto, cosa che evidenzia quanta attenzione abbia catturato il gioco. Per questo titolo in rete si trovano già anche ottimi tutorials quindi mi limiterò a condividere con voi le mie impressioni.

A proposito di impressioni, anche le mie lasceranno il tempo che trovano perché, se mi fossi limitato a prendere in considerazione solo i giochi che avevano impressionato i miei fidati consiglieri, mi sarei perso tanti titoli molto validi. Il consiglio è sempre di provare e riprovare perché non è bello ciò che è bello e non mi stancherò mai di ripeterlo.

Oggi, signori, parliamo di coperte. Quando è corta bisogna stringersi. Poi, inconsciamente, si cerca la posizione comoda e si finisce per rigirarsi e allungarsi scoprendo i piedi. Il risultato è un sonno agitato e per nulla ristoratore e al risveglio si è più stanchi di quando ci si è coricati. Nel gioco da tavolo è uguale. Con la coperta corta si può rischiare di passare l'intera partita alla ricerca dell'inesistente posizione di comodità mentre l'unica soluzione è riuscire a stringersi quanto più possibile per ottimizzare il poco che abbiamo a disposizione.